Samsung A52s 5G: chi l’ha detto che serve un top? | Recensione

Samsung A52s 5G: chi l’ha detto che serve un top? | Recensione

Samsung A52s 5G è uno di quei prodotti che, almeno in casa Samsung, ha saputo farsi riconoscere, ma soprattutto apprezzare. Un prodotto che, anche grazie al prezzo sempre più interessante, assurge a best buy assoluto del 2021 (probabilmente anche del 2022).
L’abbiamo tra le mani, ve lo raccontiamo.

Recensione Samsung A52s 5G

Samsung A52s 5G

Samsung ha le idee chiare, così ci sembra. Ha scelto di intraprendere un cammino che fa ben sperare ai suoi acquirenti. I terminali del produttore coreano godono, oltre che dell’hardware e del software come ingegnerizzato da Samsung, di un supporto post vendita molto molto interessante: si arriva a quattro anni di aggiornamenti software e cinque di supporto con le patch di sicurezza Android.
Si, Samsung promette meglio di Google!

Torniamo a noi, anzi, al nostro A52s 5G.

Confezione di vendita

Samsung A52s 5G è un terminale della serie A, quella che include tre prodotti di fascia media: A3x, A5x e A7x.
La principale differenza, tra i tre prodotti della Serie A di Samsung, sta nel display (A72 ha una diagonale maggiore, rispetto agli altri due. A32, invece, è il modello più economico, con qualche rinuncia ulteriore lato prestazionale. A52 è quello che risulta essere più equilibrato, sotto ogni punto di vista). Approfondiremo poi questo tema.

Nella confezione troviamo lo stretto indispensabile:

  • Lo smartphone A52s 5G;
  • Caricabatterie murale (a carica lenta);
  • Cavo di alimentazione USB Tipo A – Tipo C;
  • Libretto di istruzioni e materiale per la garanzia;
  • Pin per l’estrazione del carrellino SIM ed espansione memoria;

La confezione è minimale, insomma. Non manca nulla, forse a qualcuno potranno mancare le cuffiette auricolari, ma sono realmente indispensabili?

Scatola A52s 5G
Confezione classica di vendita di Samsung: scatola bianca e nome del prodotto stampato.
Recensione Samsung A52s 5G
In confezione troviamo: smartphone, cavetto di ricarica e caricabatterie da muro. Istruzioni, garanzia e pin per estrazione SIM completano il tutto.
Galaxy Samsung A52s 5G
Una confezione in pieno stile Samsung. Scatola bianca, l'immagine del prodotto ed il nome commerciale.

Design e caratteristiche tecniche

Il Samsung A52s 5G è uno smartphone completo, indubbiamente. Prima di raccontarci come funziona, come è in uso, diamo uno sguardo alle caratteristiche tecniche ed al suo design.

Salta subito all’occhio il minimalismo. Samsung A52s 5G ha linee decise, un design minimale e materiali plastici. Si, non possiamo dire che questo sia un prodotto realizzato in materiali nobili. Il policarbonato domina, e lo fa bene.

Samsung A52s 5G è anche certificato IP67, cosa non da poco.

Scocca posteriore e moduli fotografici

Sul lato posteriore troviamo una scocca in policarbonato, ed in alto a sinistra si nota subito il modulo fotografico. E’ in rilievo rispetto al corpo principale ed include quattro sensori.

Il sensore principale da 64mpx con lente standard.
Ad accompagnare troviamo il grandangolo con sensore da 12mpx,  una lente macro con sensore da 5mpx e un sensore di profondità per accentuare il bokeh (sfuocato) negli scatti. Infine troviamo il flash led.
Come abbiamo già detto in altre occasioni, non sono i megapixel a fare la qualità fotografica di un sistema.

La scocca laterale

La scocca laterale di Samsung A52s 5G è anch’essa in materiale plastico, anche al primo sguardo sembra essere metallica. Troviamo il lato sinistro completamente libero da ingombri, mentre il destro vede presenti il tasto d’accensione ed il bilanciere del volume.

La zona superiore conta sulla presenza del secondo microfono, quello ambientale, e del vano di alloggiamento della SIM e della memoria di espansione.
La zona inferiore si fregia del microfono principale, dell’altoparlante principale, della porta di ricarica USB Type C 2.0 (senza uscita video) e del rarissimo jack da 3.5mm.

Il display

Frontalmente abbiamo l’ampio display da 6.5 pollici. Realizzato con tecnologia Super Amoled, offre una risoluzione da 1080×2400 pixel.
In questa fascia di prezzo raro è incontrare pannelli con refresh-rate da 120Hz adattivi.

Nel display si nota, in alto, il foro centrale dedicato alla selfie camera (da 32mpx) con possibilità di realizzare scatti a lunghezza focale standard o wide (crop software, la lente è una).
A filo con la scocca troviamo la capsula auricolare che fa anche da secondo altoparlante. Si, lo smartphone offre un’esperienza audio completamente stereo.

Sotto la scocca

Sotto la scocca troviamo un processore di casa Qualcomm, lo Snapdragon 778G.
Ad affiancarlo troviamo 6Gb di memoria RAM e 128Gb di memoria di archiviazione (espandibili tramite MicroSD).

Lo smartphone è Dual SIM, ha un sensore di sblocco del sistema con le impronte digitali collocato sotto al display, modulo NFC e connettività Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac.
Non gli mancano: GPS A-GPS/GLONASS/BeiDou/Galileo, Bluetooth 5.2 e connettività 5G.

Infine troviamo una batteria da 4500mAh.

Samsung A52s 5G e Samsung A52
Samsung A52 e Samsung A52s 5G. Basta guardarli per non trovarvi differenze!
Samsung A52s 5G
Samsung A52s 5G ha un display ampio e definito. Il suo design è davvero semplice, "minimal" è la parola chiave!
Samsung A52 e Samsung A52s 5G
Come distinguere i due modelli, A52s 5G e A52? Difficile, solo la frequenza del display cambia: 120Hz l'uno, 90Hz l'altro.

OneUI di Samsung

Appena si accende lo smartphone ci si immerge nell’esperienza software realizzata da Samsung per i suoi utenti: la OneUI.
La personalizzazione fatta ad Android dal colosso coreano è pesante, ma anche coerente con la sua storia. E’ fin dai primi terminali realizzati che Samsung imprime il suo marchio all’esperienza d’uso dei suoi terminali. Una distribuzione software che negli scorsi anni ha sempre fatto arrabbiare qualcuno, soprattutto per i dispositivi low budget.

Samsung realizza un software super completo, e questa volta fa il passo da gigante. Il software è lo stesso dei terminali di fascia più alta (la serie Galaxy S).
Troviamo davvero poco bloatware (applicazioni preinstallate di dubbia utilità) e tutto il sistema è fluido (a distanza di un mese e poco più non abbiamo riscontrato alcun impuntamento).
Il software di Samsung è molto morbido, ed il terminale è sempre fluido e burroso. Tante sono le personalizzazioni e la cura dei dettagli è ottima.

Aggiornamenti?

Il software soddisfa pienamente le esigenze quotidiane, e soprattutto è sempre aggiornato.
Samsung ha già provveduto all’upgrade del terminale ad Android 12, nonchè all’aggiornamento della One UI alla versione 4.0.

Le patch di sicurezza arrivano con cadenza standardizzata, a Marzo 2022 abbiamo comunque quelle di Marzo 2022. Non sono istantanee? No, ma quasi.

One UI Samsung A52s 5G recensione
Un terminale, il Samsung A52s 5G, che è sempre aggiornato. La One UI regala poi un'ottima esperienza d'uso!

Samsung A52s 5G tutti i giorni

Il Samsung A52s 5G mi accompagna ormai tutti i giorni da oltre un mese. E’ andato a sostituire Honor 20 Pro, che tanto mi aveva dato soddisfazione.

Partiamo con l’aspetto più semplice, ma anche più importante: durata della batteria.
Diciamoci la verità, lo Snapdragon 778G non è super energivoro e se non si è giocatori incalliti, beh, la batteria porta tranquillamente a sera.
Non è qui, infatti, la pecca di A52s 5G, bensì nel sistema di ricarica. La ricarica rapida funziona solo fino a 25W, ma Samsung ha ben scelto di non includere in confezione il caricabatterie rapido. Costa poco, ma va comprato a parte!

La ricarica, comunque, essendo più lenta aiuta a preservare la batteria.

Fluidità quotidiana

Lo smartphone, lo sappiamo, rientra a pieno titolo nella categoria dei medi di gamma. Lo è, per carità, ma possiamo dire che si sente qualche mancanza? Onestamente no.

Se al tatto non sentiamo scorrere sui polpastrelli materiali troppo nobili, come vetro o alluminio, le attività che svolgiamo con lo smartphone quotidianamente sono molto soddisfacenti.
La navigazione web è fluida, non si hanno mai impuntamenti o lunghissimi caricamenti. L’uso dei più svariati social network (tramite app) non da problemi di alcun tipo, la scrittura di mail, messaggi e contenuti d’altro genere è comoda (complice la diagonale del display e le finestre flottanti/multi windows).

Anche la fruizione di contenuti multimediali soddisfa a pieno: il display ha un’ottima luminosità, anche sotto il sole, e dei colori vibranti (si, come tutti i Samsung, forse anche troppo), l’audio è ottimo: corposo, con bei bassi e un effetto stereo davvero ben percepibile.

Il sensore di sblocco con le impronte digitali non è una scheggia, ma ci possiamo avvalere anche dello sblocco con il volto (non 3D, quindi non il più sicuro sul mercato).
Penso che, però, il problema sia nella tecnologia di fondo. Il sensore fisico, come lo aveva Honor 20 Pro, è decisamente più comodo e performante.

Telefona anche?

A52s 5G permette perfino di fare chiamate telefoniche! Si, lo fa!
La ricezione è ottima, soprattutto dove c’è copertura 5G. Le chiamate sono perfette, con un volume in capsula auricolare davvero alto e un audio molto completo nei toni. Anche chi ci ascolta ci riceve sempre bene, e anche dove il campo non era dei migliori difficilmente ho avuto problemi a comunicare.

Fotografie piacevolissime

Non è un camera phone! Questo è doveroso dirlo.
Non abbiamo tra le mani uno smartphone con capacità fotografiche da urlo, indubbiamente. E’ soddisfacente, per un uso standard offre ottimi risultati.

La camera principale tira fuori scatti definitivi, validi, soprattutto di giorno. C’è sempre lo zampino software di Samsung che interviene (come ogni produttore fa) nel dare una firma di brand agli scatti. I toni sono vibranti, c’è sempre un po’ di HDR presente, la saturazione si fa vedere. Gli scatti sono meno neutri che con dispositivi Huawei (prendo in considerazione fotografie realizzate con P30 Pro e Honor 20 Pro): c’è a chi piace di più, a chi meno.

Negli scatti in notturna abbiamo qualche grana in più. Lo scatto non è rapidissimo, si rischia il micro-mosso, ma utilizzando la modalità notte risolviamo il problema. C’è sempre tanta saturazione, per i miei gusti, ma tiriamo fuori file che con Snapseed sono sempre lavorabili più che discretamente.
Con la lenti wide apriamo di tanto l’angolo di campo, cosa che io gradisco molto.
Non abbiamo un sensore troppo risoluto e si nota, soprattutto di sera, ma possiamo portare a casa comunque fotografie più che degne di essere condivise sui social.

L’ottica zoom, una 2x, fa il suo dovere. Scade un po’ la qualità quando andiamo ad aumentare lo zoom (digitale, interpolato – da 2x in poi, in modo graduale), ma è una caratteristica comune a tutti gli smartphone… è lo zoom ottico che non degrada l’immagine.

L’ottica macro è un di più, simpatica e piacevole se diverte cimentarsi in questa tipologia di fotografia, purchè si sia consci dei limiti fisiologici del dispositivo: non si fa fotografia macro con dispositivi mobile, è una tipologia di scatti che richiede strumenti dedicati (che siano lenti sviluppate appositamente o tubi di prolunga).

Erice, duomo
Uno scatto con la lente wide del Samsung A52s 5G ad Erice. Con la luce del giorno le fotografie risultano ben definite (qualche aberrazione nei margini). Si nota la saturazione di Samsung.
Macro A52s 5G
Uno scatto con la camera Macro del Samsung A52s 5G. Nonostante i limiti il risultato è gradevole.
Saline di Marsala
Uno scatto realizzato con la lente zoom del Samsung A52s 5G. Nonostante il cielo plumbeo lo scatto è di qualità più che valida.
Teatro comune di Ferrara
Uno scatto in notturna con il Samsung A52s 5G. Utilizzando la lente wide abbiamo ottenuto un bel risultato al Teatro Comunale di Ferrara.
Marsala fenicotteri
Uno scatto con lente zoom, oltre i 2x ottici. Abbiamo provato a fotografare i fenicotteri a Marsala. Poteva andare meglio!?
Comacchio di notte
Una foto notturna, stavolta a Comacchio. Il risultato è più che valido, no?

Quale scegliere: A52, A52s 5G o A53 5G?

Si, state leggendo bene. Sul mercato abbiamo tre dispositivi che concorrono tra loro: A52, A52s 5G ed il più recente A53 5G.
Esteticamente sono tutti e tre molto, molto simili. Anche per caratteristiche tecniche differiscono poco, in realtà.

Dunque, dovendo comprare uno smartphone nuovo, quale dei tre sarebbe meglio scegliere?

Se volete la connettività 5G allora optate per i modelli A52s 5g e A53 5G.
A52 si ferma al 4G.
I due modelli di A52 montano processori Qualcomm (il modello A52 è equipaggiato con un processore Snapdragon 720G, il modello A52s 5G con un processore Snapdragon 778G). Il nuovo A53 5G è spinto da un processore Exynos 1280.

A53 5G offre in più una batteria, rispetto ai due fratelli più anziani, da 5000 mAh (gli altri due hanno batteria da 4500mAh).

Tutto il resto delle caratteristiche è identico, sui tre modelli citati. Quale scegliere dunque?
Se si desidera un dispositivo nuovo, scegliete in assoluto A53 5G. Avrete l’ultimo uscito, vi porterà con gli aggiornamenti software un anno più avanti rispetto agli altri (che hanno già visto un major update), ma costa decisamente di più.

Se non vi importa di avere l’ultimo modello uscito, ma puntate al miglior compromesso prezzo/prestazioni di questo trio, beh allora dovete prendere Samsung A52s 5G. Il prezzo è in calo proprio per via dell’uscita del fratello più nuovo.

Se quello a cui state puntando è uno smartphone che funzioni bene, ma vi costi poco, pensate al modello A52 standard. Rinunciate a poco (lo abbiamo tra le mani, e non si nota affatto alcuna differenza con il modello A52s 5G) a livello di connettività e prestazioni generali, ma risparmiate un bel po’ (se lo trovate ancora).

In ogni caso cadete in piedi!

Tra i tre modelli di Samsung della serie A5x in commercio attualmente c’è davvero poca differenza in termini di caratteristiche tecniche dei prodotti, e dunque anche di esperienza d’uso quotidiano. Sicuramente la versione A53 5G è la più nuova sul mercato, ma ha anche un prezzo decisamente più alto dei sui corrispettivi dell’anno scorso.
Il Samsung A52s 5G è la via di mezzo: prestazioni validissime (che non differiranno così tanto dal suo successore), ancora tre anni di aggiornamenti da ricevere, un processore validissimo, connettività completa ed un prezzo super aggressivo.

Chi l’ha detto che serve un top?

Eccoci dunque a dare la risposta a questo interrogativo d’apertura.

“Nessuno!” – è quanto ho dedotto utilizzando questo Samsung A52s 5G. Non gli manca sostanzialmente nulla, e neppure si percepisce una minore velocità rispetto ad un top gamma (si, se raffrontati l’uno accanto all’altro, si nota una reattività maggiore della serie Galaxy S21/22). Offre un’esperienza d’uso completa, soddisfacente, nonostante qualche compromesso fotografico.
Ma visto il prezzo a cui si porta a casa… beh, di un top gamma non se ne sente la mancanza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.