La prima macchina fotografica

La prima macchina fotografica

La fotografia è uno di quegli hobby che, insieme a pochi altri, si rivela fin da subito essere una spesa consistente. Ma è anche vero che la fotografia, grazie alla sempre più ampia diffusione di smartphone con sensori di alta qualità e di strumenti a buon mercato, è uno dei temi che la “scimmia” facilmente accoglie.

Questa piccola, breve, guida è quindi un semplice manuale per iniziare ad orientarsi nel districato mondo degli strumenti fotografici.

Un caffè per capire se c'è feeling con la macchina fotografica

Ho bisogno di una macchina fotografica?

La prima domanda che bisogno porsi è: “Ho bisogno di una macchina fotografica?“. Probabilmente la risposta sarà affermativa.
Ho indovinato?

Se state leggendo questo articolo, indubbiamente, siete convinti che questo strumento vi serva in assoluto. Sarà sicuramente un desiderio legato ad una passione nascente, o crescente, e non per motivi lavorativi.
Facciamoci subito qualche domanda.

Che strumento utilizzi attualmente per scattare le tue fotografie?

Se sei alla ricerca della tua prima macchina fotografica, probabilmente, utilizzerai uno smartphone.
Potresti, però, utilizzare altri strumenti: una action cam, ad esempio.
Se, invece, utilizzi già una macchina fotografica di tipo analogico questa breve guida non fa per te. Dovresti già avere tutte le conoscenze necessarie a compiere una scelta oculata, ma se vuoi continuare la lettura sei comunque il benvenuto.

Bene, è giusto il momento di chiederti: perchè pensi di aver bisogno di una macchina fotografica?

Hai già un’idea di cosa ti serva?

Se hai risposto immediatamente alla prima domanda, senza doverci riflettere troppo, viene quasi spontaneo pensare che tu abbia già un’idea di cosa ti serva (o, per lo meno, di cosa attiri la tua attenzione).
Però, prima di addentrarci in una serie di temi ostici – voglio mille megapixel! – facciamo chiarezza.
Quello che ti serve non è sempre quello che pensi ti serva.

A questo punto, chiediti: cosa mi fa pensare che sia quello che penso, adesso, lo strumento giusto per me?

Se non hai alcun dubbio, a questo punto, sai già cosa comprerai.
Se invece sei, anche solo un istante, dubbioso delle tue idee, andiamo pure avanti.

Questa piccola guida non ti darà una risposta univoca, ma ti darà, probabilmente, qualche strumento utile a prendere una decisione in modo ponderato.

Dunque: sei pronto? Avanti e scopriamo cosa ti serve!

Il budget

Sembrerà veniale, ma il primo punto da chiarire è sempre quello “economico”. Inutile ragionare senza aver chiaro quanto si vuol spendere.
Sul mercato l’offerta è ampia, complessa, articolata. E il primo passo da fare è capire quanto si vuole investire in questo strumento: è la prima, necessaria, scrematura.

Budget per la prima macchina fotografica

Avendo ben chiaro qual é il budget a disposizione, possiamo iniziare a ragionare su quale macchina fotografica ci possa interessare di più.

Un caffè con la macchina fotografica

Si, è giunto il momento di andare rapidamente e convinti in un bel negozio – le catene della grande distribuzione, piuttosto che un negozio specializzato in fotografia. No, non comprerete ora la vostra desiderata macchina fotografica.
Ora dovrete prendere un caffè insiememetaforicamente!

Qualcuno dirà: “Ma perchè?
Bene, la risposta è facile: se non avete già una macchina fotografica, quindi non siete già in confidenza con un sistema o una logica – ogni produttore ha la sua – la prima e più importante discriminante è come vi sentite a contatto con la potenziale vostra compagna di scatti.

Un caffè con la macchina fotografica

Ricordo che, quando stavo cercando la mia prima macchina fotografica, mille erano di dubbi che mi attanagliavano. Avevo deciso il mio budget, ma l’offerta sul mercato in quell’intorno, era piuttosto articolata.
Fu così che, frequentando allora un forum di appassionati – ormai quasi deserto, se non abbandonato -, mi fu detto: “Vai e tocca con mano“. Mai consiglio fu più utile.

Ero attratto, fortissimamente, dal design delle Nikon. Ed ero super convinto di volerne una.
Fu allora che mi recai in un negozio della GDOuna di quelle catene che trovate in ogni città d’Italia – e iniziai a girare intorno a tutte le reflex esposte.
Presi la Nikon tra le mani, ero convinto mi piacesse.
Poi la Sony, e non mi convinceva la sua impugnatura, il peso, le sensazioni.
Poi la Canon. E, nonostante sia sempre stato convinto (e lo sono ancora oggi!) che il design del brand non sia certo dei più curati, fu amore. La sentivo perfetta tra le mani. Al tatto era bellissima, pesava il giusto, la mia mano aveva la dimensione giusta per quella reflex.

Ogni macchina ha delle sue proprie caratteristiche, e prima di sceglierla è bene capire come la si sente tra le mani. Non c’è alcun limite culturale che ci imponga la scelta di un sistema piuttosto che un altro, tutto verrà con l’uso… quindi perchè non scegliere lo strumento che ci piace, che al tatto ci gratifica?
La macchina fotografica la terremo sempre in mano, la useremo con esse, la guarderemo, toccheremo. Deve darci un feedback gratificante… o finiremo per non usarla con piacere.

Non guardare le specifiche!

Si, hai capito bene. Ti sto dicendo di non guardare le specifiche tecniche.
Non hai bisogno, quando inizi ad avvicinarti alla fotografia, dell’ultimo ritrovato tecnologico. Non sapresti neppure usarlo.

Piuttosto compra una buona entry level (anche non l’ultimo modello), con un’ottica tutto fare (in genere quelle kit). All’inizio sarà tutta una scoperta, e prima di capire, davvero, quale genere fotografico ti appassiona davvero ne passerà di acqua sotto i ponti… e scatterai un sacco di fotografie.

Quindi goditi il tuo strumento, diverti a sperimentare e a scoprire, anzi, a scoprirti. Poi potrai fare mille passi in avanti, ma saranno passi meditati, ragionati, intelligenti (e soprattutto spenderai tanti soldi, ma nel modo giusto!).

la scelta giusta

Lo so, questa “guida” non ti ha dato una risposta definitiva. Ed infatti non voleva essere un consiglio diretto, bensì uno stimolo a riflettere prima di comprare.
E’ sciocco dirti, ad esempio, compra una Canon 250D, oppure una Nikon D3500, oppure ancora una Sony Alpha 6000L. Potresti renderti conto di volere una bridge, e non una reflex. Questa è una scelta che potrai fare soltanto tu, analizzando le tue esigenze e le tue sensazioni…

Non mancherà occasione di approfondire il tema fotografia, anche dal lato più tecnico/tecnologico invece che emozionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.