Dove mangiare le migliori arancine di Palermo | Food Guide

Dove mangiare le migliori arancine di Palermo | Food Guide

Palermo e street food vanno a braccetto. Non c’è momento in cui, nel capoluogo siciliano, non si sia tentati dal cibo. Dunque, cediamo a questa meravigliosa tentazione!

Arancina o Arancino: l’eterna disputa!

Chiamala arancina, come vuole la voce palermitana, chiamala arancino, come vuole quella catanese, chiamala pall’e riso, come vuole quella napoletana, a noi, onestamente, non interessa! 

L’unica cosa che ci incuriosisce è come questa delizia fritta delizia le papille gustative!
Ci soffermeremo, in questo articolo, sulla versione palermitana (l’arancina!) e sul dove trovare le più interessanti declinazioni di questo prodotto solo a Palermo!

Dove mangiare la migliore arancina di Palermo
Una sfida eterna, l'arancina o l'arancino? E' femmina o è maschio? E mentre gli altri litigano, noi ce li mangiamo tutti!

Una varietà di sapori…

Ormai l’arancina (useremo questo termine perchè siamo a Palermo) ha superato i concetto di “tradizionale e, come la pizza, ha iniziato ad evolvere nei sapori. Non c’è più solo la tradizionale col ragù di carne e piselli accompagnata da quella al burro, con besciamella e prosciutto, ma la fantasia c’ha messo il suo: ne troviamo al pistacchio, con le melanzane, alla ndujia, alle mandorle, di mare, dolci e chi più ne ha, più ne metta!

Qui andremo a caccia di quelle più autentiche: versione alla carne e versione al burro. Le altre declinazioni, a malincuore, le lasciamo da parte (per ora).

Qualche cenno sulla ricetta

L’arancina è qualcosa che si mangia in fretta, ancora bollente. Per prepararla, invece, ci vuole tempo. E non poco.
La cottura del riso, con burro e zafferano è il primo passo da compiere per far si che quelle palle di riso panate e fuori croccanti siano deliziose. Bisogna far poi riposare il riso per una notte almeno.

Dopo aver preparato il grasso ragù, bisogna poi procedere a realizzare le palle ripiene.
Infine, prima di panare, le diverse scuole propongono svariate soluzioni. Una interessante, provata al palato e con le mani, è la preparazione di una pastella prima della panatura. E poi via in olio bollente per l’ultimo tuffo prima di essere divorate.

Arancine calorie

Uomo Ragno

E’ una certezza quando, anche a notte fonda, l’appetito s’infiamma. L’Uomo Ragno è uno dei luoghi che assolutamente consiglierei a chi si mette, a Palermo, alla ricerca di pezzi di rosticceria davvero gustosi. L’impasto, soffice e saporito, qui si esprime in modo sublime.
Ma siamo a caccia di arancine, e avendole viste li, dietro il bancone, ancora bollenti d’olio ne carico una sul vassoio e procedo all’assaggio.
La scelta cade su quella che, per me – ma non per tutti – è l’apoteosi dell’arancina palermitana, quella al burro. La mordo, prima di azzannare la mattonella (chissà che si parli anche di questa bontà, poi) e il pezzo alla besciamella.

Scrocchia, è fritta alla perfezione, non unge. Il riso è buono, anche se sembra non esserci zafferano. La besciamella trova conferma positiva, nell’arancina, come nell’impasto brioche. Il formaggio fila, il prosciutto è in quantità giusta.
Si mangia, di gusto, tranquillamente.
Unica nota di sapore un po’ strana: percepisco una dolcezza zuccherina sulla crosticina di pangrattato. Non c’è lo zucchero, ma suppongo che l’olio sia quello utilizzato anche per alcuni dei prodotti dolci che Uomo Ragno serve.

Uomo Ragno arancina palermo
In primo piano l'arancina al burro, a farle compagnia un pezzo alla besciamella e due mattonelle.
Arancina al burro
Scrocchiarella, la panatura. Un fritto da manuale: non unge per nulla.
Arancina al burro uomo ragno
Avvolta dal riso, la besciamella è morbida. Manca forse un po' di zafferano.

Ke Palle – Arancine d’autore

Lungo le vie del passeggio, in pieno centro, ci si imbatte in Ke Palle – Arancine d’autore. C’è spesso una lunga coda di avventori che attendono pazienti una sfera bollente.
E’ giunto il momento di provare un’arancina: il caldo torrido non ci fermerà!

Il bancone è lungo e tutto in vetro. La scelta di arancine è davvero incredibile: ve ne sono di tutti i gusti, da quelle salate classiche, alla carne e al burro, a quelle rivisitate, tipo al nero di seppia, con pistacchio e mortadella. Ma non mancano quelle dolci. Infine da provare – per chi davvero è curioso – quelle al forno. Sono arancine in pastella cotte al forno.

La nostra fumante arancina è una classica al burro. La panatura è dorata e croccantina, non unge per nulla. Un morso deciso e notiamo il riso, bello, giallo di zafferano.
Il sapore è molto gradevole, con un riso di una cottura perfetta. Il cuore è gustoso, tutto formaggio cremoso e prosciutto cotto. Manca quello che dovrebbe esserci nell’imbottitura classica: la besciamella.
L’arancina si mangia piacevolmente. Da provare, sicuramente, le versioni più estrose.

Arancina al burro
Scrocciarella la panatura dorata. Un classico palermitano: l'arancina al burro.
Arancina al burro
Un'arancina al burro in pieno centro. Vivi la vida palermitana!
Ke palle - arancine d'autore
Il ripieno di cremoso formaggio ed il riso giallo di zafferano. Goloso!

Oscar 1965

Tra i nomi più noti della pasticceria palermitana c’è indubbiamente Oscar. Pasticceria storica, con una vetrina stracolma di delizie dolci e salate, si apprezza sempre per la sua crostata al gelo di melone. Anche il reparto salati, però, ha lasciato il segno negli anni e se ne parla più che positivamente: delle arancine, ma anche di tutto il resto.

Fuori orario, e questo ha sicuramente penalizzato un po’ l’espressione dell’arancina al burro, ho scelto di assaggiare una delle famose arancine.
Bella, dorata al punto giusto. Leggermente ovale, come da tradizione per quelle con il ripieno al burro, mi ha colpito per il sapore davvero intrigante.
Il riso con un leggero tocco di zafferano avvolge una cremina soffice di besciamella, formaggio e prosciutto. Una spolveratina di pepe ad arricchire il morbido cuore.
Si mangia, anzi si divora, di gusto. La panatura non ha trattenuto olio di frittura. Decisamente consigliata.

Oscar 1965
Un'arancina dalla forma tipica, leggermente ovalizzata perchè al burro. Panatura dorata a perfezione.
Oscar 1965
Non gigante, sta perfettamente in mano. Calda, e appena fritta, ancora più deliziosa.
Arancina al burro
Il riso ha un delicato sapore di zafferano. Il cuore, invece, è cremoso e gustoso. Non ha la consistenza rigida di altre arancine (assaggio fuori orario, non appena fritta).

Bar Touring

A due passi dal mare, proprio di fronte a Villa Giulia ed all’Orto Botanico di Palermo, troviamo uno dei nomi che in città è sinonimo di arancina.
Qui sono di casa le arancine bomba. Un nome evocativo, usato per presentare delle arancine dalla dimensione considerevole!

In una mattinata d’inverno assolata abbiamo fatto tappa qui per un assaggio. Presi dall’entusiasmo ci siamo lasciati andare e abbiamo gioito di più versioni delle arancine del Touring.
Abbiamo potuto assaporare la famosa e classica arancina al burro, l’arancina alla carne, l’arancina con mozzarella e spinaci, l’arancina con zucchine e prosciutto, l’arancina con la salsiccia. Di tutte elogiamo la panatura, croccante e aranciata. Appetitosa e, soprattutto, poco unta. Ottima frittura, insomma.
Il cuore goloso, avvolto da riso – probabilmente non viene utilizzato zafferano d’alta qualità, il colore aranciato e non giallo è una buona indicazione a sostegno di questa tesi -, è sempre abbondante e piacevole.
Quello al burro non è eccessivamente tendente al dolce, cremoso. Si mangia e chiede il bis!
Quello alla carne è avvolgente, con un ragù che si rifà più alla tradizione casereccia che alla bolognese.
Quello con il ripieno agli spinaci è delicato, semplice. La sua delicatezza è allo stesso tempo intensità. Goloso, si divora con il sorriso.
Quello con le zucchine è una variazione sul tema. Si mangia, non lascia il segno.
Chiudiamo con quello alla salsiccia. E’ stata la rivelazione della giornata. Ottimo, succulento, goloso, morbido, si spande sul palato con intensità e profondità. Esaltante la nota di finocchietto.

Arancina bomba al burro
Grande a riempire l'intero palmo della mano, l'arancina la burro è croccante e golosa.
Arancina alla carne
Tonda e non ovale, l'arancina alla carne è bella e succulenta. Si divora con gli occhi.
Arancina al burro, interni
Arancina al burro, dopo il primo morso. Cremosa e golosa, il riso è un po' troppo arancione!
Arancina agli spinaci
Il ripieno agli spinaci è goloso, sembra dietetico ma non lo è!
Arancina alle zucchine
Un'arancina diversa, particolare. Il dolce delle zucchine e la cremosità del formaggio si scontrano con il sapido del prosciutto. Diversa, si, ma comunque buona.

Pagina in continuo aggiornamento!

Questo elenco di luoghi in cui assaggiare arancine non è esaustivo. Sarà integrato nel tempo con ulteriori prove e degustazioni, in altrettanti locali.
Se sei curioso, seguici e scopri le nostre nuove avventure culinarie.

Pensi che ci sia un arancino che vada assolutamente provato? Segnalacelo nei commenti! Appena sarà possibile andremo ad addentarlo per raccontarlo su queste pagine, in questo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.